La carta del Paesaggio Culturale di Montalcino

La “Carta dei Paesaggi Culturali” vuole proporsi come nuovo strumento di conoscenza e di pianificazione dei territori delle aree rurali e può inoltre avere forti potenzialità per quanto riguarda la fruibilità a fini turistici del territorio.

Abbiamo ideato e sviluppato questo progetto come intervento di valorizzazione culturale ed economica del territorio.

Mossi dal desiderio di ottimizzare e rendere disponibile agli amministratori del territorio, ai suoi abitanti e ai suoi fruitori, il ricco patrimonio archeologico e paesaggistico della zona utilizzando i dati della ricerca scientifica.

Chi

Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione Bertarelli ed è stato denominato “I Paesaggi culturali tra la Val d’Orcia e il Monte Amiata” (2012). Land.is, in collaborazione con Arborea, ha sviluppato la parte riguardante le trasformazioni del paesaggio e l’identificazione dei paesaggi culturali.

paesaggio-culturale-montalcino-800x450

Come

Il progetto si è sviluppato partendo da due obiettivi:
1. rendere pubblici e consultabili i dati relativi alla tutela e pianificazione del territorio, con particolare attenzione agli aspetti paesaggistici e storici legati all’uso del suolo
2. integrare i dati archeologici con la ricostruzione delle trasformazioni del paesaggio rurale.

montalcino_800x450

Cosa

Sono state prodotte 4 tavole cartografiche: tre carte corrispondenti agli usi del suolo dei 3 periodi indagati (1954, 1978 e 2010) e una quarta carta, chiamata “Carta dei Paesaggi Culturali”, contenente tutti i dati delle schede di rilievo e la rete sentieristica della zona interessata dalle indagini.

olivo-secolare-santantimo-800x450

I risultati del progetto sono stati presentati al pubblico il 22 marzo 2013 nel Teatro degli Astrusi di Montalcino.
Da questo progetto è nata l’idea del nuovo progetto, attualmente in corso, denominato Brunello Country Walks.
Scopri di più

Print Friendly